Regolamento e requisiti di ammissione
dell'Accademia Gustav Mahler 2016

  1. La partecipazione è aperta ad allievi di strumenti ad arco, a fiato e percussioni, nati tra il 16 luglio 1988 e il 15 luglio 1998.
  2. Sono ammessi all'edizione 2016 dei corsi di alto perfezionamento musicale dell'Accademia Gustav Mahler studenti di violino, viola, violoncello, contrabbasso, flauto, oboe (anche corno inglese), clarinetto (anche clarinetto piccolo e clarinetto basso), fagotto, controfagotto, corno, tromba, trombone, tuba, arpa e percussioni.
  3. L'accesso ai corsi è consentito a giovani musicisti europei particolarmente qualificati.
    A parità di merito con altri candidati esterni, sono ammessi in via prioritaria i membri effettivi della Gustav Mahler Jugendorchester e gli studenti iscritti presso l'Istituto di alta formazione musicale Conservatorio "Monteverdi" di Bolzano.
     
  4. I partecipanti non devono avere un posto stabile (a tempo indeterminato) come professori d'orchestra o come insegnanti
  5. Tutti i musicisti interessati, inclusi i membri effettivi della GMJO e gli studenti del Conservatorio "Monteverdi", sono tenuti all'invio del curriculum in lingua inglese o tedesca.
  6. Tutti i musicisti interessati - inclusi i membri effettivi della GMJO, gli studenti del Conservatorio "Monteverdi" ed anche chi ha già partecipato alla scorsa edizione dell'Accademia - sono tenuti all'invio di un breve video – della durata massima di 5 minuti – in formato compatibile con l'invio telematico, preferibilmente attraverso un link Youtube o mediante Wetransfer.
    Una registrazione realizzata con uno smartphone e senza l’accompagnamento di pianoforte è sufficiente. Questa registrazione verrà trattata in modo riservato e servirà per cercare di comporre i gruppi da camera ideali per i corsi.
    Inviare il video o il relativo link all'indirizzo: info@accademiamahlerbz.com

    Il repertorio per la registrazione è il seguente:
    Violino: un Concerto di Mozart a scelta;
    Viola:
    Hoffmeister, Concerto in re magg. oppure Stamitz, Concerto in re magg. oppure Mozart, Concerto K 622 (versione per viola solista);
    Violoncello: Haydn, Concerto n. 1 in do magg. oppure Concerto n. 2 in re magg.;

    Contrabbasso:
    Dittersdorf, Concerto n. 2 in mi magg. oppure Vanhal, Concerto in re magg.
    Flauto: un Concerto di Mozart a scelta;
    Oboe: Mozart, Concerto K 314;
    Clarinetto: Mozart, Concerto K 622;
    Fagotto: Mozart, Concerto K 191;
    Corno:
    un Concerto di Mozart a scelta
    ;
    Tromba:
    Haydn, Concerto in Mib magg.;

    Trombone basso: 
    Bach, Sarabanda dalla Suite n.5 e Bozza, New Orleans oppure Sachse, Concertino
     oppure Lebedev, Concerto;
    Trombone tenore: un Concerto di David, Tomasi o Martin a scelta;
    Tuba: Vaughan Williams, Concerto 1. movimento; Passi d’orchestra: Respighi-Fontane di Roma, Mahler-Sinfonia n. 1,  Wagner-Meistersänger Overture (solo), Wagner-Walkyrenritt, Stravinsky-Petroushka.
    Arpa: Bartók, Concerto, IV movimento;
    Percussioni - almeno due tra i seguenti strumenti:
    Marimba: Bach, un brano a scelta dalle Suite per violoncello o dalle Sonate e Partite per violino;
    Vibrafono: A. Berg, "Lulu" (da Orchester Probespiel, Pauke/Schlagzeug Ed. Schott) e uno studio a piacere di David Friedman;
    Snare Drum: Delecluse, Etude n. 1 (da 12 Etudes for solo snare drum) e Rimsky-Korsakov: Sheherazade, III e IV mov.;
    Tamburello: G. Bizet, Carmen;
    Piatti: Tchaikovskij, Romeo and Juliet.

    IMPORTANTE: si consiglia l'invio di formulario di iscrizione e video nella stessa giornata.

  7. I partecipanti ai corsi sono scelti dal Direttore artistico della Fondazione Mahler, il cui giudizio è insindacabile. I risultati della selezione verranno comunicati ai musicisti per e-mail entro il giorno 31 maggio 2016.
  8. Le domande di iscrizione, assieme al codice della privacy ed alla liberatoria fotografica e per registrazioni audio/video, devono essere spedite per via telematica, collegandosi al nostro sito sotto la voce di menù "Iscrizione".

    È obbligatorio allegare alla domanda una copia di un documento
    d'identità in corso di validità.
  9. Termine ultimo per l'invio delle domande: martedì 17 maggio 2016.
    Saranno ritenute valide solo le domande corredate di tutti i documenti richiesti.
  10. Tutti i musicisti selezionati riceveranno per e-mail una formale lettera di invito alla partecipazione entro il 31 maggio 2016. A partire da tale data, ciascuno avrà tempo fino a lunedì 6 giugno 2016  per confermare la partecipazione all’indirizzo info@accademiamahlerbz.com.
    In caso di mancata ricezione, la segreteria della Fondazione Mahler procederà con l’esclusione del candidato e con l’invito alle riserve, secondo la graduatoria predisposta dal Direttore artistico nel corso della fase di selezione.

    IMPORTANTE: i membri effettivi della GMJO che verranno ammessi all'Accademia non possono cancellare la partecipazione al GMJO Summer Tour 2016, pena l'esclusione dalla frequenza ai corsi.
  11. Per il periodo dei corsi i partecipanti saranno ospitati, a spese della Fondazione, in un albergo situato in centro città in camera doppia o tripla. Per i pasti i partecipanti potranno usufruire di un servizio mensa a spese della Fondazione o, se prevista, dell’erogazione di un buono pasto da poter utilizzare negli esercizi convenzionati.
  12. Le spese di viaggio sono a carico dei partecipanti. I musicisti che devono portare il violoncello o il contrabbasso hanno diritto ad un rimborso spese fino ad un massimo di Euro 150,00 solamente in caso di acquisto di extra-ticket per lo strumento. Il rimborso verrà concesso tramite bonifico bancario esclusivamente dietro presentazione dei documenti originali (biglietto di viaggio ed extra-ticket per lo strumento). Sono ammesse esclusivamente spese relative a trasporti pubblici documentabili (non a taxi o mezzi propri).
  13. I partecipanti con residenza o domicilio nel Comune di Bolzano non hanno diritto né alle spese di soggiorno né alle spese di vitto.
  14. I partecipanti residenti in Provincia di Bolzano, la cui abitazione disti più di 50 km dalla sede del corso, hanno diritto alle spese di vitto e alloggio a carico della Fondazione Mahler.
  15. Per la frequenza ai corsi è richiesta una buona conoscenza della lingua tedesca o inglese.
  16. La frequenza delle lezioni è obbligatoria. Il calendario completo è disponibile entro 10 giorni precedenti l’inizio delle lezioni.
  17. I partecipanti riceveranno tutti gli spartiti esclusivamente per e-mail, a partecipazione confermata.
  18. I contrabbassisti dovrebbero di preferenza portare con sé il proprio strumento per i corsi. Se desiderano che lo strumento venga fornito dalla Fondazione Gustav Mahler sono tenuti a farne esplicita richiesta dopo la conferma di ammissione ai corsi. Essi dovranno quindi versare una cauzione di Euro 100,00.
    Il versamento della cauzione deve essere effettuato entro una settimana dal ricevimento della lettera di invito sul c/c intestato alla Fondazione Gustav Mahler:
    IBAN IT 90 A 06045 11600 000000 450000
    BIC CRBZIT2B090

    La cauzione verrà restituita a fine corsi se lo strumento non avrà subito danni imputabili al musicista. In caso contrario, verrà trattenuta a titolo di parziale risarcimento.

  19. I partecipanti hanno l'obbligo di  tenere un atteggiamento corretto nei confronti dei colleghi nonché del personale docente ed organizzativo, ed anche presso la struttura alberghiera ospitante, pena la sospensione immediata di qualsiasi copertura di spese (vitto e alloggio).
  20. L'uso del telefono, del fax e della fotocopiatrice della segreteria è ammesso solo nei casi di estrema urgenza.
  21. Il materiale preso in prestito dalla segreteria (spartiti, leggii ed altro) deve essere restituito in buono stato. I partecipanti sono responsabili a titolo personale di qualsiasi danno arrecato al materiale e agli strumenti presi a noleggio.
  22. L'accesso ai locali delle strutture ospitanti è consentito soltanto negli orari stabiliti dalla Fondazione, che verranno comunicati tramite e-mail o mediante appositi cartelli in Hotel o presso la sede dell’ufficio organizzativo della Fondazione stessa.
  23. I cittadini dell' Unione Europea devono essere in possesso della tessera europea di assicurazione malattia, che garantisce loro l'assistenza sanitaria presso l'ospedale dell'unità sanitaria provinciale. Per quanti non sono cittadini dell'Unione Europea, la Fondazione stipula un'apposita polizza infortuni e malattia.
  24. Le visite mediche specialistiche private non vengono coperte o risarcite dalla Fondazione.
  25. Non saranno rimborsati dalla Fondazione eventuali trasporti di malati non coperti dall'assicurazione.
» top « » print «